.post h3{ text-align:center; } -->

UNA SOTTILE LINEA DI SEPARAZIONE

Ciao a tutti !
Si è concluso ieri il torneo di Papozze ed è quindi d’obbligo scrivere due righe sulla giornata di ieri.
Grazie, intanto, ai nostri amici dei Bandiga per aver organizzato il torneo e grazie per l’accoglienza (sappiamo cosa voglia dire sbattersi per preparare una manifestazione di tale portata, grazie per il vostro impegno).
Veniamo ai Dragoni.
Quello che ho visto è un dato certo e molto positivo per quanto riguarda la crescita della squadra.
Sebbene il risultato non ci arrida, la prestazione della squadra ha raggiunto in tutta la giornata dei picchi di eccellenza e l’analisi che ne seguirà lo dimostrerà.
Perdiamo con i Toko solo a causa del malus donne ma sul campo raggiungiamo un pareggio, ancor più impreziosito dalla prestazione, per lunghi tratti superiore dal punto di vista del gioco, a parer mio. Ricordiamo che precedentemente, contro la stessa formazione abbiamo patito una sconfitta non pesante ma netta.
Perdiamo con gli Orange per 4-3. Qui i ragazzi mettono insieme la miglior prestazione della stagione, senza alcun dubbio. Ricordando il gap tecnico precedentemente accusato nei confronti degli Orange, la prestazione vista sabato ha dell’incredibile. Per tutta la partita, i Dragoni controbattono colpo su colpo contro i più titolati avversari e li costringono a rincorrere il risultato, sempre. Il vantaggio è nelle mani dei Dragoni e solo una meta in velocità allo scadere permette ai 2 volte campioni d’Italia di portare a casa il risultato pieno.
Contro la Decima Regio la squadra passa giocando sciolta e ordinata, senza concedere nulla. Non una partita perfetta ma giocata come si deve, sempre ordinati ed attenti.
Passiamo come miglior terza e affrontiamo Modena.
La partita comincia male, con 2 mete dei nostri avversari, ma qui parte la rimonta della squadra che mette sotto pressione Modena costringendola a subire una rimonta veemente. Sul 2 a 2 Modena segna con una meta da manuale. Ma i Dragoni si riportano subito sotto prima che la sirena decreti il pareggio. Si va al drop off. Quando gli spazi si allargano, gli scattisti trovano più agio e passano facilmente. Abbiamo limiti fisici e lo sappiamo ma non ce ne dobbiamo fare un cruccio, anzi, questo ci impone di sviluppare maggiormente il nostro gioco e di stare meglio degli altri in campo. Continuiamo su questa strada, mi pare sia quella giusta.
Passa Modena, noi siamo costretti al nono posto, dopo aver superato, ormai esausti, i Vecio Rugby, solo grazie al bonus donne. Complimenti agli avversari che si meriterebbero anche qualcosa di più. Ma noi non ne avevamo davvero più e ci va bene così.
Alla fine sarebbero bastati davvero due episodi per poter ambire a qualcosa in più ma dobbiamo essere felici di ciò che abbiamo fatto. I passi avanti ci sono e li vediamo ogni giorno. Continuiamo a perseguire i nostri obiettivi e manteniamo la rotta.
Grazie a tutti.
Un abbraccio, Peo.

3 commenti:

Giorgio ha detto...

Bravissimi! Peccato non esserci, sono fiero di voi!

Anonimo ha detto...

Tanta rabbia x non esserci stato. Tanta felicità x vedervi crescere così.

Diego o'ammmmmericano

TomL ha detto...

Wonderful!!

4-3 to Orange is great. Draw with Toko as well.

Touch Italia need to have bonus points for a close loss - that would give us a nice boost.

 

Minima Template © www.Blogger.com changed Eden Template by http://lafarfallachescrive.blogspot.com