.post h3{ text-align:center; } -->

TORNEO DELLA MERLA, TORINO



E’ stata una decisione sofferta, quella di partecipare al torneo della Merla. Non perchè non ci volessimo essere, anzi, ma perchè ancora facciamo fatica a presentarci con 12 giocatori, anche quando i tornei sono vicini a casa. Così l’iscrizione dei Dragoni è rimasta a lungo sospesa, dipanandosi solo a ridosso della data del torneo. La speranza è che presto ci siano altri Dragoni a darci una mano, costantemente. Due parole per gli organizzatori, i Leprotti: un grazie a nome dei Dragoni perchè senza l’impegno di gente appassionata come voi, queste manifestazioni non sarebbero possibili. Ma tant’è, il touch è genuino perchè ancora si basa sull’impegno della gente che ci crede. Analizzando il torneo si può notare come esso sia stato un ottimo trampolino di lancio per squadre neofite, da poco presenti nel panorama del touch italiano. Onore al merito, le matricole si sono fatte tutte valere. Il livello tecnico, alla luce di questa considerazione, va da sè, non è stato dei più alti ma la presenza di Leprotti e Brianza lo ha reso un banco di prova più che valido per tutte le squadre presenti. Noi ci siamo comportati bene, direi. Su 6 partite ne vinciamo 4 sul campo e ne perdiamo 2. La valutazione sarebbe molto buona, anche considerando il fatto che con i Brianza vinciamo sul campo 2-1, perdendo solo per malus donne e potendo recriminare sulla loro meta (il giocatore dei Brianza mette evidentemente un piede fuori dal campo ma l’arbitro non se ne accorge ed assegna la meta). Ciò nonostante ci portiamo a casa la partita, ugualmente, partendo dall’ 1-0 e finendo in rimonta 1-2 con meta di Pippi! Storie di altri tempi, questo risultato ci può rendere orgogliosi anche perchè in campo, i Brianza, dimostrano un gioco sempre veloce, rapido ed organizzato che facciamo fatica a contenere. Ottima anche la loro difesa, che rompiamo in due occasioni grazie agli spunti di Diego e ad una buona coordinazione della squadra. Larghe le vittorie con Tucanò, Seven Touch e Varese. Concediamo poco e facciamo vedere buone cose. Sconfitta per 3-1, invece, contro i Leprotti, che ci fanno soffrire sempre nel corso della partita ma che non ci surclassano come è troppo spesso accaduto durante lo scorso campionato. Sconfitta piena, certo, ma anche noi abbiamo fatto vedere quello che sappiamo fare. Senza appello, invece, la sconfitta contro i Rabatones. Sotto per 3-0 rimontiamo 3-3 per poi perdere sul filo di lana grazie ad una loro meta allo scadere. Lottiamo ma alla fine ci dobbiamo inchinare ai verdi neofiti che non rubano nulla e giocano un touch grezzo ma efficace. Bravi ragazzi, complimenti! Resta la nostra reazione, che ci porta dal 3-0 al 3-3, però la rimonta resta ugualmente incompiuta. Finiamo 4 su 7 squadre, e proprio il mancato pareggio coi Rabatones ci nega la gioia del terzo posto, dietro a Brianza e Leprotti. Sarà per la prossima, intanto continuiamo a lavorare! Grazie a tutti e grazie a MaryCryst che ha portato con onore la fascia di capitano. Un abraccio, Peo.

0 commenti:

 

Minima Template © www.Blogger.com changed Eden Template by http://lafarfallachescrive.blogspot.com