.post h3{ text-align:center; } -->

LE FINALI DI FONTANAFREDDA




“È passato qualche giorno dalle finali di Fontanafredda, molti accadimenti sono stati dimenticati ma rimane impresso in mente l’impegno il risultato finale e l’entusiasmo di quella giornata. Arriviamo col decimo posto nel ranking nazionale. Questa posizione, a causa della mancanza di alcune squadre che non hanno voluto/potuto partecipare, ci fa saltare il primo turno. La prima partita contro i forti Turtlein di Modena. Quest’anno ci hanno sempre battuti e anche sonoramente in alcune occasioni. Questa volta finisce 2 -1 per loro. Qualcosa di diverso però c’è stato e in quel momento non ci è chiaro cosa forse , ma successivamente il mistero si chiarisce. Questa sconfitta ci relega nella parte bassa della classifica finale (dal settimo posto in giù; ai Turtlein regala la possibilità di aver una occasione in più per “andare in Paradiso” contro i Tiki ANZAC padroni di casa). Seconda partita contro i cugini Tucanò di Monza . Questa volta la vittoria ci arride. Arriva la pausa ed è forse il momento che temiamo di più, non tanto per il cibo (ottimo a dire il vero) quanto per la nostra salute mentale. Gli intervalli lunghi ci hanno sempre penalizzato. Questa volta Diego, in veste di Coach-giocatore, fa un grande lavoro e fa il miracolo che ci farà sorridere alla fine. Causa del grande caldo la squadra si trasferisce in palestra dove fa freso e dove si ha la possibilità di vedere dei veri gladiatori combattere. Mi riferisco al torneo “Six nations Cup” di rugby su sedia a rotelle. L’atmosfera che si respira fa bene (mi auguro che i Dragoni abbiano potuto apprezzare questi atleti e trarne giovamento). Torniamo in campo e andiamo a giocare contro i TokodeNoka e successivamente contro i Turltein per la seconda volta. Battiamo per la prima volta quest’anno la compagine viola. Ci rendiamo conto che c’è qualcosa di diverso nella squadra. Questa sensazione ci porta all'ultimo match per il settimo posto. Già l’aver scalato qualche posizione nel ranking ci avrebbe messo tranquilli di aver fatto il proprio dovere ma lo sprone del coach fa nascere un nuovo atteggiamento mentale che si traduce in una partita tiratissima che ci vede prevalere di una sola meta. La gioia e la soddisfazione sono al top. Siamo arrivati settimi salendo di ben tre posizioni rispetto all’inizio della giornata. Se vogliamo essere degli “bauscia” (ma scritto tutto minuscolo) siamo arrivati primi nel “NON CAMPIONATO” A volte il gioco si appoggia troppo su uno o due giocatori. Molte fasi hanno visto uno schieramento inedito che ha fatto vedere cose molto buone. Tommy e Leon sono stati dei mastini in difesa prendendosi in alcune occasioni i complimenti entusiasti dalle persone a bordo campo. Soprattutto è stato l’approccio mentale al torneo che ha fatto in modo di arrivare a questo risultato. L’atteggiamento verso gli arbitri è stato molto soddisfacente rispetto i tornei invernali e primaverili e questo ha dato meno distrazioni e più calma alla squadra. Alla fine ci troviamo in mano un gruppo di giocatori molto coeso e con voglia di crescere. Come ha detto Diego alla fine “la squadra c’è!!” e questo è il più grande risultato che potessimo portare a casa da Fontanafredda. Se pensiamo poi che, come speriamo, avremo dei nuovi innesti come Valentina e Luca!! A chiusura della giornata abbiamo l’orgoglio di veder premiato Giacomo come top scorer del campionato e soprattutto Tommy che ha avuto l’incoronazione ad arbitro di primo livello a soli 15 anni (un anno non facile per lui, dove ha coniugato gioco e arbitraggio senza risparmiarsi in nessuna occasione..Well done Tommy!! direbbe un certo Derek!!) Ok il campionato è finito ed è necessario inviare un grazie grosso come il Duomo a Peo per il lavoro svolto quest’anno (molto ti dobbiamo!!), un grazie anche a Giorgio e Diego per il supporto negli allenamenti e un grazie a tutti per la continua partecipazione e costanza e attaccamento alla squadra. Molti di noi possono avere un pò di riposo (attivo vero ragazzi!?!?!?) ma alcuni sono chiamati a difendere i colori azzurri nei prossimi Europei in Galles. Per cui Veronica Giacomo, Jacopo, Loris e Tommy dateci dentro!! Diego a Andrea un grosso in bocca al lupo anche a voi in qualità di Coach della MENs e TM della MXO. Rendeteci ancora più orgogliosi di voi!! Ci vediamo a settembre”

0 commenti:

 

Minima Template © www.Blogger.com changed Eden Template by http://lafarfallachescrive.blogspot.com